01 maggio 2006

1o Maggio

Oggi e' il primo Maggio.
Festa dei lavoratori, e porgo i miei piu' sentiti auguri a tutti quelli che si impegnano per un obiettivo.
In fondo il lavoro non e' solo quello retribuito, ma e' cio' che nobilita l'uomo.
Anche se la frase ha ormai tristemente acquisito un significato triste e forte, voglio riportare una frase che secondo me vuol dire molto.
"Il lavoro rende liberi" ("Arbeits macht frei")
Oggi ho quindi passato una giornata tranquilla e ho la possibilita' di riflettere e di scrivere qualcosa. (Mi scuso per la mia inattivita' ma ho parecchio da fare in questi giorni).
Ho visto alcune puntate di Star Trek (una delle serie televisive che preferisco), e tra queste amo molto "The NExt Generation" (Quella con Picard per intenderci).
Il mio personaggio preferito e' sempre stato Data, ma non sapevo perche'. Oggi credo di averlo capito.
Mi ritrovo nell'androide perche' lui e' unico e quindi si sente solo, solo nell'intero universo.
Penso che questa sensazione sia molto comune al giorno d'oggi nei giovani. Intorno abbiamo tutti molta gente con cui interagiamo: Data ha tutto l'equipaggio oltre a centinaia di specie differenti con cui interagisce continuamente.... ma sono "gli altri".
Intorno a noi ci sono molti altri, ma noi (dico cosi' solo per paura di ammettere la mia solitudine...e quindi cerco di generalizzare pensando che tutti siano nella mia situazione, vi chiedo di accettare questo modo di esprimermi, perche' scrivere queste cose con l'io, mi costerebbe tanto) siamo soli in mezzo "agli altri".
Un altro film che ho visto recentemente (ma non ricordo che film fosse) citava:
"Lei non e' un single....lei e' un uomo solo".
Ebbene si' sono circondato da amici, colleghi, parenti, conoscenti, "altri"... pero' mi sento solo. (Ora se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno posso dire di sentirmi unico...ma e' la stessa cosa in un bicchiere da 1l c'e' 0,5 di contenuto e 0,5 di vuoto).
Quindi volevo invitare tutti ad essere piu' Riker, piu' Worf, piu' LaForge, Crusher B. o W., piu' Picard.....
Un salutone a tutti chiunque essi siano...soli o no!!!

3 commenti:

Clo' ha detto...

Bella la metafora con Data... In effetti ci ritrovo abbastanza. Forse la soluzione sarebbe capire che se davvero tutti ci sentiamo soli, magari condividendo certe idee potremmo iniziare a sentirci "assieme" piuttosto :)

o9qvtg42tujc ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Marco Felice ha detto...

No man is an island, entire of itself
every man is a piece of the continent, a part of the main
if a clod be washed away by the sea,
Europe is the less, as well as if a promontory were,
as well as if a manor of thy friends or of thine own were
any man's death diminishes me, because I am involved in mankind
and therefore never send to know for whom the bell tolls
it tolls for thee.

John Donne